John’s bread ” in altre parole “sostentamento di San Giovanni”


John’s bread ” in altre parole “sostentamento di San Giovanni”

Le carrube sono citate addirittura per coppia parabole, quella del “Figliol magnifico” raccontata nel Vangelo di Luca addirittura durante quella sull’altruismo di Honi e sull’importanza dei lasciti alle generazioni future ( Honi seminagione taluno peculiare apprezzabile di carrubo quale fruttifichera celibe 70 anni piu inutilmente ), raccontata nel Talmud ebraico .

Ancora si pensa anche che fossero carrube le locuste, menzionate dai Vangeli di Matteo addirittura di Marco, di cui si cibo Giovanni Battista nel deserto insieme al miele forestale. In verita ed quest’oggi a Cufra, un’oasi della Libia mezzogiorno-ortodosso, nella striscia della Cirenaica, le carrube sono note in il appellativo di “locuste” di nuovo per testimonianza di questa dottrina per Germania sono dette “ Johannisbrot ” ed in Gran Bretagna “ St. (Verso completezza di informazione: la scadenza piu comunemente accettata a i Vangeli e la assista centro del I sec./modo II sec. d.C., laddove il Talmud, complesso corpus di countrymatch testi, ex messo per iscritto frammezzo a il II ed il VII sec. d.C.). E oggidi nella civilizzazione ebraica il Carrubo e albero-paragone di nuovo viene prudente quale “nutrizione dei profeti”.

Giacche i semi del proprio elaborazione sono usualmente considerati di estensione addirittura estensione uniformi, nel anteriore essi venivano usati che razza di accordo di estensione nel commercio delle gioie

Nella tradizione popolare siciliana il carrubo silvestre e stimato un pianta turpe ancora cosiddetto “ arvulu di Traditore” che ai suoi capigliatura vi si sarebbe ristretto l’apostolo falso. Bensi molte altre piante condividono questa amaro fama: il siliquastro ( Cercis siliquastrum ovvero Pianta di Traditore, appunto) che, conformemente una favola, proprio sotto codesto planimetria Traditore bacio Gesu indicandolo ai soldati che razza di lo dovevano arrestare oppure, indietro un’altra adattamento, per i suoi fiori rossastri quale rappresenterebbero le lacrime di Cristo anche al epoca identico la timore di Giuda; la insieme canina, i cui semi sono chiamati per barbarico Judasbeeren, il fico boscoso ( Ficus assalto ) come sarebbe il calante dell’albero cui Fedifrago sinon impicco di nuovo quale da quel secondo non riesce verso reggere a completamento i suoi frutti ….

Ciononostante torniamo al carrubo. Dal termine ellenico ???????? addirittura saraceno qira? ovverosia ” karat ” deviazione invero il reputazione dell’unit a di metro “carato”, durante tecnica per le pietre prezios anche a l’oro, equivalente per indivisible quinto di granello.

Riten uto senza colpa quale le carrube fossero i frutti dell’albero di palude fangosa dei Lotofagi menzionati dallo storiografo Erodoto nel V sec

Che razza di cosa fare dei frutti del carrubo, carta topografica dalla lavoro alcuno generosa? Le carrube fresche sono lassative, que lle secche risultano antidiarroiche tuttavia, malgrado moderatamente note, possono mostrare lodevole posto anche sopra cucina , anzitutto per la civilizzazione di dolci , ringraziamento all’azione adesivo della farina di carrubo (tuttavia molto attivo su le infezioni intestinali), il cui carattere ricorda genericamente quello del cacao.

Bensi chi avesse la fortuna di portare excretion albero di carrubo durante giardino addirittura volesse trarne pensiero a sperimentare i suoi frutti freschi durante vivande, sappia che assaggiati crudi maniera raccolti dall’albero, risultano particolarmente dolci, mentre ora non piu arrostiti la polpa sinon brunisce addirittura si chicca , acquistando insecable intonazione amarognolo come ricorda il cioccolata fondente . Verso arrostirle alt collocare riguardo a una lamiera, sopra excretion single lamina, alcune carrube fresche di nuovo infornarle verso 120° (panetteria non preriscaldato) per un quarto d’ora su. Modo sfornate, avvolgerle addirittura calde anche particolarmente nell’alluminio. Saranno ottimi snack da dare ovunque.

verso.C. (messaggio ripetuta ancora da Plinio, tuttavia si trattava del dattero), l ed adjonction vere testimonianze dell’albero del carrubo ancora dei suoi frutti sinon trovano piuttosto nei autenticazione del sapiente anche botanico Teofrasto (IV/III sec. verso.C.), dello reale-geografo Strabone (I sec. a.C./I sec. d.C.) e di scrittori naturalisti come Columella e Plinio il Vecchio (I sec. d.C.) che tipo di, nella sua Naturalis Historia , definisce le carrube “ […] non gran fatto diverso dalle castagne […], qualora non che tipo di in questi si mangia addirittura la corteccia. Esse sono lunghe quanto le dita de gli uomini […] ”.


Leave a Reply

Your email address will not be published.